Partecipate anche voi alla comunità pieghevole italiana

Se la vostra richiesta di registrazione viene rifiutata o non ricevete risposta entro 24 ore
scriveteci e sarete attivati manualmente (ma prima verificate che la nostra email di attivazione non sia  finita nella cartella di SPAM)
aren't you a robot? write us an email to activate an account
info@bicipieghevoli.net

Autore Topic: quante marce sulla pieghevole?  (Letto 13732 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9240
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +161/-1

+Info

  • Last Active:Giugno 22, 2017, 07:52:00 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
quante marce sulla pieghevole?
« il: Luglio 14, 2011, 10:31:56 pm »
### ETC1 Elenco Topic Correlati: cliccare sui TAG arancioni in cima ed in  fondo a questa discussione (altre info qui)
-----------------------------------

Per tutti coloro che sono indecisi sul numero di marce che dovrebbe avere una bici pieghevole, apro questa discussione riportando il seguente contributo:

Citazione da: chicc0zz0,19/5/2010, 00:14 ?t=53975663&st=0#entry397038100
Ciao

Ne vorrei acquistare una e avrei bisogno di qualche dritta o indicazione.
Intanto, sono alto 1.82 mi servirebbe una bici, penso preferibilmente con un discreto numero di rapporti, ne ho visti dei modelli da 6 che probabilmente farebbero al mio caso, per fare 2km casa-stazione e vv., parzialmente in salita.
In particolare mi interesserebbe:
- si sentono tanto da portare i 15kg di peso?
- meglio andare su una buona marca oppure anche modelli economici fanno il loro discreto lavoro?

Mi sapreste indicare un modello indicativamente non troppo caro su cui potrei puntare gli occhi?

Grazie!

Citazione da: Marcopie,19/5/2010, 08:30 ?t=53975663&st=0#entry397050981
Citazione da: chicc0zz0,19/5/2010, 00:14
- si sentono tanto da portare i 15kg di peso?
A freddo direi di sì.
Io e mia moglie abbiamo due Brompton quasi identiche, la sua è la versione standard e pesa 11kg, la mia è quella in titanio e ne pesa 10. Ti garantisco che la differenza è sensibile (anche se non giustificata dalla differenza di prezzo). Non tale da inficiarne l'utilizzo, ma sufficiente a far dire, in cima ad una rampa di scale, "<i>l'altra è sensibilmente meno faticosa da portar su</i>".
In ogni caso è abbastanza semplice fare una prova: prendi una borsa e la riempi di libri o altro fino al peso desiderato, poi ci sali una rampa di scale.
Considera pure che se non hai scale, ma solo trasferimenti in orizzontale, la maggior parte delle bici pieghevoli è in grado di rotolare a mo' di trolley o simili.

Facci sapere l'esito dell'esperimento...
Il rischio, con peso e/o dimensioni eccessive, è di non arrivare a superare "l'effetto soglia" che ti fa scegliere di prendere la bici al posto di qualcos'altro.
Io ormai prendo la Brompton anche per fare cose che potrei benissimo fare a piedi, tipo andare a ritirare la cena "take away" al ristorante cinese che dista 500m da casa. Guadagno una decina di minuti e mi diverto a pedalare. Con una bici meno pratica/performante probabilmente non lo farei. ;)


Citazione da: chicc0zz0,19/5/2010, 00:14
- si sentono tanto da portare i 15kg di peso?
"tanto" per me magari è "poco" per te
 :huh:

puoi provare, come ha detto Marco, a fare lo stesso tragitto (che sia pedalando in salita o salendo le scale) con un'altra bici (e se pesa di meno, mettici qualche libro sopra) e ti rendi conto personalmente di cosa hai bisogno e quanto TI "costano" i TUOI compromessi.
 ;)

Magari ti rendi conto che TI basta spendere 300 euro per soddisfare le TUE esigenze, o viceversa capisci che alcune caratteristiche (es: il peso o le marce) diventano per TE fondamentali (e discriminanti).

Purtroppo o per fortuna, è tutto molto soggettivo
 :(

Spero di esserti stato d'aiuto


 da altra discussione

Se può esserti utile la mia esperienza... Da pedalatore ultra-trentennale di una bici con cambio al mozzo 3 velocità (la mia 28") non posso che parlare bene di questa soluzione. Preciso, pulito, pratico, durevole e sufficientemente versatile. Per Milano dovrebbe essere perfetto, io lo utilizzo sui 7 colli e dintorni...

Rispetto ai cambi esterni ovviamente i rapporti sono decisamente più distanziati, ma è anche una questione di abitudine, è un po' come avere a disposizione tre single speed contemporaneamente... ;D

Se sceglierai una bici con cambio al mozzo dopo un po' troverai strane quelle col cambio esterno... ;)
...........

.....................
Con le mie gambe il rapporto piu' duro 53-11 e' praticamente impossibile da tirare in piano anche dopo un lungo lancio e in discesa la differenza tra 53-11 e l'immediatamente successivo 53-12 e' risibile e comunque spingere troppo in discesa con questa bici mi sembra inutilmente rischioso. Allo stesso tempo sulle salite piu' dure il 53-32 e' insufficiente, non tanto in citta' quanto nell'entroterra. Considerando le salite che ci sono dalle mie parti come quella che dalla Val Fontanabuona porta al Passo della Scoglina, una continua, asfissiante salita di 15 Km da 70 a 920 metri di quota che non permette mai di rifiatare e con pendenze che arrivano al 12% mi viene da pensare che una corona da 46 sarebbe stata una scelta piu' appropriata e che per i casi peggiori una da 42 potrebbe anche andar meglio.
...................

sul cambio a 3 marce interno al mozzo della Dahon Curve:
.........................
Riguardo alla terza marcia: se la allungassero ulteriormente rischierebbe di creare una differenza eccessiva tra seconda e terza. In questo modo verrebbe a mancare la marcia adeguata per tutta una serie di situazioni che invece sono molto frequenti. Tieni conto che si tratta di una bici pensata soprattutto per uso urbano e intermodalità (anche se poi in rete ci sono resoconti di veri e propri viaggi fatti con la Curve), cioè situazioni in cui è più facile aver bisogno di una terza con sviluppo metrico come quello della D3 che non di una marcia più lunga.

Il ticchettio nel cambio è assolutamente normale ed è tipico dei cambi interni al mozzo. Ne abbiamo parlato più volte in questo forum in relazione alla Brompton, se digiti nel campo "ricerca" in alto a destra "ticchettio Brompton" troverai vari contributi, ad es. http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=75.msg15712#msg15712 e post successivi. Ne abbiamo parlato soprattutto in relazione alla Brompton, ma credo che sia un discorso valido per vari modelli di cambio interno al mozzo, Occhio.nero per esempio citava lo stesso ticchettio nel cambio SRam.
.............................

......................
allora il problema della LT è che con una marcia hai due possibilità di impiego: pedalata alla"bradipo style" oppure se osi di più "criceto su ruota Style"...  ;D
Due marce mi sembrano il minimo sindacale... ???
.....................

..........................
Quello che mi ha veramente impressionato è la robustezza del tutto e tra i lati positivi la gamma di rapporti, in pratica non ho mai usato le ultime due più lunghe anche se in alcuni punti andavo sui 25 all'ora.
.....................


il rapporto più corto, ossia il 53-25, sviluppare 3,3 m a pedalata.... ma è difficile stabilire a priori se possa essere sufficiente o meno.
Dipende dalle caratteristiche delle salite di cui parli in termini di pendenza e lunghezza.
Solitamente si scende anche a 2,5 m o meno, ma è anche vero che magari si finisce per usare poco questi rapporti così corti.
L'allenamento comunque non ci mette molto ad arrivare nel momento in cui uno inizia a pedalare spesso e la bici che hai intenzione di prendere è molto leggera.
Considera inoltre che non devi scartare a priori un modello per un "dettaglio" del genere: cambiare in toto il pacco pignoni o solo qualche pignone per adeguarlo alle tue esigenze non è una spesa proibitiva e non è detto che sia una modifica definitiva. Magari all'inizio lo cambi ma lo tieni da parte come ricambio per poi rimontarlo quando sentirai più allenato.

direi che il problema non si pone salvo tu non sia completamente digiuno di allenamento (in barba al tuo nickname  ;D )
una pendenza del 3% è veramente minima (3 m di dislivello ogni 100 m percorsi): per tratti di questo tipo io sulla 6 +8% non scendo sotto alla terza marcia (4,47 m) anche a bici carica (s-bag con acqua, panini e abbigliamento)
penso che anche contando la differenza di allenamento non dovresti avere problemi ma si tratta comunque di un aspetto molto soggettivo dove la gamba conta più del mezzo

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0
« Ultima modifica: Marzo 09, 2017, 09:34:24 pm by occhio.nero »


Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9240
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +161/-1

+Info

  • Last Active:Giugno 22, 2017, 07:52:00 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #1 il: Agosto 13, 2011, 09:52:18 am »
dal topic  sulla "Decathlon Bfold 20":
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=265

Per essere bella è davvero bella… sicuramente è anche affidabile e robusta… ma proprio non la capisco.
Le ruote da 20” sono già abbastanza grandi e stabili e occasionalmente permetterebbero di fare anche qualche percorso un po’ più lungo, ma senza marce dove vai?
[....]
Diverso il discorso se acquistata solo per la scampagnata tranquilla della domenica o come “bici da giardinetti” per vostro figlio (parere personale, si intende).

Oggi ho incontrato in centro una signora che ci andava e le ho chiesto un parere: vabbè, era un po' impacciata perché questa era la sua prima uscita sulla Bfold, ma già si lamentava della difficoltà nell'affrontare le salite senza marce.

concordo ed aggiungo... a meno che non si voglia dedicare la bici a spostamenti rilassati e pianeggianti, ho paura che la scelta della marcia singola (dettata da principalmente da fattori economici) si possa dimostrare controproducente.

Ma questa è solo la mia idea.

ps:
per i nuovi arrivati segnalo la sezione "cambio, rapporti e trasmissione"
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?board=20.0

dove potete trovare la discussione "aggiunta di marce?"
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=341


---------------------------

.......................
Il pacco pignoni e' da 9 rapporti con una spaziatura da mountain bike (11-32). Scelta appropriata in quanto la bici deve adattarsi ad un range ampio di situazioni d'uso e, non essendo stata concepita per le corse, non necessita di un cambio a rapporti ravvicinati come quelli delle bici da corsa.
...................


..............
la bici in confronto alla dahon non scorre così bene, sembra che abbia molto più attrito, che ne pensate? La bici ha 5 marce, dalla terza in poi serve maciste. Sono uno allenato ma vi assicuro la 5ª si può  usare solo scendeno da una montagna!  Abito a manchester, la città è piatta! In altre parole, 5 km con questa bici sono faticosi - se qualcuno ha provato una dahon mu il confronto è shock! che si potrebbe fare per migliorare la scorrevolezza? È possibile cambiare pignoni, oppure il mozzo sturmey archer con qualcos'altro? Cambiando gli pneumatici cambierebbe parecchio la situazione?
........

..................
Chiacchierando con delle persone in un negozietto di bici vicino casa mia è venuto fuori questo sistema Ungherese chiamato Stringdrive:
............................
Il sistema sembra un po' complicato, però funziona  ;D!
Mi farebbe piacere provare una bici del genere, dicono che questa trasmissione ha 19 rapporti e che quasi non ti accorgi del cambio delle marce...
Magari un giorno vedremo pure una pieghevole con le stringhe, chi lo sa...


Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0
« Ultima modifica: Agosto 29, 2013, 07:30:19 pm by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline alex00-2008

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Ago 2011
  • Post: 110
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +0/-1

+Info

  • Last Active:Settembre 10, 2016, 10:00:51 pm
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #2 il: Agosto 14, 2011, 01:35:43 am »
Ciao a tutti,
in effetti l'altro giorno stavo acquistando di impeto la bfold, sinceramente per il prezzo interessante, anche perchè non volevo spendere molto per entrare nel mondo delle "pieghevoli",
pero' devo dire che mi sono fermato a riflettere:
l'assenza delle marce è davvero molto grave, in quanto le maerce le uso spesso  anche in pianura per le accelerate/decelerate, poi ovviamente in piccole salite non si puo' fare a meno......
comunque 150 € non sono pochi... già che ci sono mi conviene aspettare un po' e prendere una piu' performante hoptown con piu' accessori, telaio in alluminio.. insomma una bici totalmente differente rispetto alla bfold.
Voi che ne pensate?
siete d'accordo?
l'unica perplessità riguarda l'utilizzo, in quanto temo di non usarla tantissimo, cosi' da non giustificare la spesa piu' elevata rispetto alla bfold.
Attendo vostri commenti,
ciao

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0

Offline tender

  • apprendista
  • **
  • Data di registrazione: Ago 2011
  • Post: 65
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +3/-0

+Info

  • Last Active:Ottobre 01, 2012, 08:01:32 am
  • Tender to my ilfe, tender to my car.
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #3 il: Agosto 23, 2011, 10:00:09 am »
comunque 150 € non sono pochi... già che ci sono mi conviene aspettare un po' e prendere una piu' performante hoptown con piu' accessori, telaio in alluminio.. insomma una bici totalmente differente rispetto alla bfold.
Voi che ne pensate?
siete d'accordo?
l'unica perplessità riguarda l'utilizzo, in quanto temo di non usarla tantissimo, cosi' da non giustificare la spesa piu' elevata rispetto alla bfold.

ho deciso e l'ho presa anche se è ancora nel cartone per mancanza di tempo.
come ho spiegato qui http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=315.msg1073#msg1073 l'uso che ne farò val bene la spesa e non avere le marce, se dovrò accelerare o fare una piccola salita o qualche ponte le farò sereno di avere 150 euro on più in tasca ... il resto è per me ininfluente (ho ordinato i parafanghi della Hoptwon 5 per 8 euro ... poi mal che vada la rivenderò recuperando parte della spesa e prenderò un HT5 se ne sentirò la necessità ...

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0

Offline alex00-2008

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Ago 2011
  • Post: 110
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +0/-1

+Info

  • Last Active:Settembre 10, 2016, 10:00:51 pm
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #4 il: Agosto 23, 2011, 10:24:33 am »
hai fatto bene...
io nel continuare ad essere indeciso non ho ancora preso nulla.
l"hai provata? come va?

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0

Offline Lunadix

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma (Ladispoli)
  • Post: 175
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +3/-0

+Info

  • Last Active:Aprile 27, 2015, 12:17:25 pm
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #5 il: Agosto 23, 2011, 11:41:40 am »
la mia HT alla fine l'ho trasformata che sembra piu una bfold che una ht. ma alle marce non rinuncerei. 7 sono eccessive. secondo me 3 marce vanno benissimo. non so se si possono aggiungere in seguito, ma senza marce no, non la vedo fruibile e io faccio sostanzialmente quasi semrep pianura con al massimo qualche dislivello.

io parto sempre in quinta, poi dopo due tre minuti di pedalata di riscaldamento giro in sesta, e quando devo allungare metto la settima. mentre per i dislivelli torno in quinta.

dalla prima alla quarta non l'ho mai usate.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0
Btwin Hoptown Personalizzata

Offline tender

  • apprendista
  • **
  • Data di registrazione: Ago 2011
  • Post: 65
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +3/-0

+Info

  • Last Active:Ottobre 01, 2012, 08:01:32 am
  • Tender to my ilfe, tender to my car.
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #6 il: Agosto 23, 2011, 04:34:45 pm »
io parto sempre in quinta, poi dopo due tre minuti di pedalata di riscaldamento giro in sesta, e quando devo allungare metto la settima. mentre per i dislivelli torno in quinta.
dalla prima alla quarta non l'ho mai usate.

questo è proprio quello che temo ... ma nel mio caso saranno rarissime le pedalate lunghe ... se faccio 1,5 km in tratta unica sono un record, io di media stimo di fare tra i 700 e 1500 metri per tratta.
Dal chilometraggio mensile che fai tu (citato in altro post) mi pare di intuire che fai tratte di circa 5 km ... allora si che non rinuncerei alle marce come infatti le uso sulla bici normale da passeggio.

@Alex - dipende tutto da quel che TU ci devi fare ... se è un mezzo da tenere in auto ed usare per brevi tratti credo va bene il monomarcia, se invece è uno sfizio o un mezzo per percorsi più lunghi e con qualche salita
meglio le marce.

La BFold ... Come va?
Fino a media andatura bene molto sciolta, se vuoi spiengere un po' senti che le gambe ce la farebbero ma il rapporto è corto e senti che la pedalata è troppo veloce e con poca forza. Sulle salitine si sente un po' l'effetto "Graziella" per chi se lo ricorda

... ma a me pare un buon compromesso per quello che ora mi serve.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0

Offline alex00-2008

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Ago 2011
  • Post: 110
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +0/-1

+Info

  • Last Active:Settembre 10, 2016, 10:00:51 pm
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #7 il: Agosto 23, 2011, 05:29:24 pm »
ve in effetti tutto dipende dall'utilizzo, la mia perplessità sulla mancanza delle merce deriva dal fatto che sulla mia attuale bici le utilizzo tantissimo, in quanto ti permettono di andare più veloce e di effettuare dislivelli senza problemi, quindi per quello la preferisco con le marce!!!
peró 140€ di diff tra la hoptown e la bfold sono on effetti davvero tanti!!

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0

Offline tender

  • apprendista
  • **
  • Data di registrazione: Ago 2011
  • Post: 65
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +3/-0

+Info

  • Last Active:Ottobre 01, 2012, 08:01:32 am
  • Tender to my ilfe, tender to my car.
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #8 il: Agosto 23, 2011, 05:42:03 pm »
peró 140€ di diff tra la hoptown e la bfold sono on effetti davvero tanti!!

scenario uno - prendi la BFold
... se non ti trovi la rivendi e ci ricavi ... diciamo la 75-100 euro ... comprerai la hoptown 5 probabilmenti ti soddisferà a pieno ...
risultato: hai la hoptown 5 + piena soddisfazione + hai "perso" 50-75 euro ...

scenario due - prendi la hoptown 5
risultato: hai la hoptown 5 + sei soddisfatto, forse hai un mezzo superiore a quello che ti serve + non hai perso "50-75 euro"

quindi, nel caso sbagli il primo acquisto, la differenza non sono 150 euro ma 150 + 50-75 ...

io ho preso la BFold ... certo che mi vada bene

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0
« Ultima modifica: Agosto 23, 2011, 05:45:15 pm by tender »

Offline alex00-2008

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Ago 2011
  • Post: 110
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +0/-1

+Info

  • Last Active:Settembre 10, 2016, 10:00:51 pm
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #9 il: Agosto 23, 2011, 06:04:45 pm »
hai perfettamente ragione, comunque non ci perderei più di tanto... di per se la bfold è molto bella davvero..
bene mi prenderó qualche giorno per meditare!!
poi mi piacerebbe provarle entrambe, ma purtroppo ll decatlon è sempre pieno di gente... tutti riguardano quindi mi vergognerei un Po a fare un giro!!!

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0

Offline alex00-2008

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Ago 2011
  • Post: 110
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +0/-1

+Info

  • Last Active:Settembre 10, 2016, 10:00:51 pm
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #10 il: Agosto 23, 2011, 06:46:47 pm »
devo dire che le tue meditazioni mediate scenari mi hanno fatto tanto riflettere!! in effetti per l"utilizzo che intendo farne la bfold andrebbe più che bene... d"altronde consente di entrare nel mondo delle pieghevoli e valutare come ci si trova!!!
si fa sempre in tempo a cambiare nel caso in cui le esigenze dovessero cambiare ma fintanto che non si prova non si può sapere!!!!
ho deciso .. prendo la bfold!!

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0

Offline occhio.nero

  • Federico
  • Amministratore
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Roma
  • Post: 9240
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +161/-1

+Info

  • Last Active:Giugno 22, 2017, 07:52:00 pm
  • hai voluto la vita?... e mo' pedala!
      • il mio nome è al termine del mio viaggio
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #11 il: Settembre 22, 2011, 02:24:13 pm »
riporto da altra discussione:


- dovendo fare un pochino di discese e salite... le marce sono INDISPENSABILI??? calcolando cmq che ho 33 anni e sono ipersportivo (quasi maniaco)
- sono alto 1.92 secondo voi troverò delle difficoltà?

Sei hai una buona gamba il problema dell'assenza delle marce è relativo: personalmente non rinuncerei ad averle perchè in piano mi piace poter spingere a velocità discrete, se non devo preoccuparmi delle sudate. La sera quando rientro e non mi devo preoccupare mi capita di raggiungere i 30-35 km/h con la complicità di qualche falsopiano favorevole.
Il rischio è trovarsi con un rapporto troppo agile per andature sostenute e agitarsi tanto per non andare oltre i 20-25 km/h.. anche se potresti sempre considerare di allungare il rapporto, se la gamba lo permette.
Dipende dalle tue priorità: chi mette davanti a tutto il risparmio del peso o la pulizia delle linee è portato a scartare le marce.
Se arrivi dalle MTB la vedo dura a rinunciarvi completamente, a meno che proprio non ti limiti nei percorsi ed usi bici "normali" per affrontare giri più impegnativi.

e ancora:

Per quanto riguarda le marce, io sono uno di quelli che cambiano le marce in continuazione per ottenere la maggior efficienza mantenendo la cadenza ottimale. In bici da corsa non potrei mai farne a meno.
E la stessa cosa sulla bici pieghevole. Su corte percorrenze ho provato e i rapporti della 3 marce andavano OK. Ma appena c'e' da affrontare percorsi variegati e a velocita' diverse, preferisco di gran lunga avere un bel gruppo pignoni opportuno e un cambio rapido, e la mu p8 ha proprio quello che voglio.

segnalo la discussione sulla Graziella Hitech http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=495


e da altra discussione:
Non ci sono mai stato... ..ma mi hanno accennato del piccolo particolare delle salite...
di solito tendo a percorrerle in sella... con i rapporti corti, cortissimi se è necessario.
ma non mi rendo conto bene dello sviluppo metrico della JS...

comunque non essendo una gara credo che opterei per camminare ed osservare.. in fondo ci vado proprio per questo... ;-))

occhio ai rapporti... le salite vanno fatte non con rapporti cortissimi, non devi far frullare le gambe se no ti spompi in 2 secondi, devi fare il giusto lavoro anaerobico, meglio una marcia dura in modo da non frullare ma nemmeno da   alzarti in piedi sulla sella ;)
Le salite non sono difficili, almeno sulla costa, ecco il tratto per arrivare al primo campeggio

(Image removed from quote.)

da altra discussione:
Io invece sono l'esempio che, anche allenati e viaggiando in piano, di marce ne uso tranquillamente 3 per le sole ripartenze dai semafori.
Per aggiungere carne al fuoco ci metto dentro anche il clima, oltre ai fattori già citati da Ivox e Val_Ter: avere le marce può significare poter ripartire in maniera più soft e con la stagione calda fa la differenza tra arrivare in ufficio presentabili oppure belli pezzati.
Ovviamente non si sceglierà la bici in base alla stagione, ma è una ulteriore conferma di quanto personali siano certe scelte e preferenze.
Avessi il famoso garage da sogno con una bici per tutte le occasioni, sicuramente una monomarcia non mancherebbe, ma dovendo accontentarmi di UNA SOLA, almeno per ora la scelta non può che ricadere su un modello a più rapporti.... pur abitando in una città simile a milano per quanto riguarda i dislivelli da superare.

da altra discussione:
Per quanto riguarda le marce invece il discorso è un po' più articolato. Confermo che la versione senza marce può essere sufficiente per una città prevalentemente pianeggiante come Torino, ma io sono uno di quelli che senza marce non ci sta neanche nel piattume più assoluto.
Il rapporto unico è ovviamente un compromesso che permette di semplificare tutto e di risparmiare, ma a discapito di una minore flessibilità del mezzo: potresti ad esempio scoprire dopo poco tempo che il rapporto è troppo corto per un'andatura soddisfacente, una volta che avrai la gamba allenata.
Dipende molto dalle tue esigenze e gusti personali, ma sono certo che riuscirai a chiarire i tuoi dubbi grazie al contributo del forum.  ;)

da altra discussione
confermo, ho avuto tutte e 3 e mentre tra hoptown e bfold cambia solo la cura dei particolari (ma io odio l alluminio!), tra versione  a marce e non c e un abisso! le ripartenze con la senza marce sono lente e faricose e scordati qualunque salita

...........................
 Molto importante invece è stata - per me - la presenza di un adeguato numero di cambi. Francamente, ammiro chi utilizza delle pieghevoli monomarcia, ma non li capisco. Pur all'interno di un territorio piatto che più piatto non si può, io mi trovo comunque ad affrontare cavalcavia, ponti, avallamenti, oppure semplicemente sono un po' stanco e preferisco un rapporto più leggero.
...............

segnalo

in Graziella sul Mortirolo
http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=1561

...........................

Anch'io avevo tra gli altri il problema dei rapporti troppo lunghi, la terza aveva uno sviluppo metrico di quasi 7,5 m, ma sopratutto la prima era di più di 4m! :o

Perciò, dovendo affrontare le salite dei sette colli e non avendo più la gamba dei vent'anni, ho deciso di modificare qualcosa. All'inizio pensavo di dover cambiare guarnitura, ma mi dispiaceva perché avrei dovuto di conseguenza cambiare anche le pedivelle che sono marcate dal produttore della bici.

A quel punto, ho pensato di far cambiare il pignone. Questa soluzione si è rivelata perfetta.
...........................


.............................

con il senno di poi alcune regole d'oro ...
(a) se il tempo è tiranno non fare deviazioni dal percorso pianificato!
(b) Vestiti poco e considera che potresti avere qualche macchia fantozziana (diversamente pedala lento come un bradipo!)
(c) non pensare di poter correre ...  la b_fold monomarcia non è amica delle performace! ... velocità "svelta" ragionevole è 18km/h oltre è un dramma (inizi a sentire l'efffetto graziella)
(d) non pensare di tenere 18km/h in salita e per tutta la strada che - soprattutto se particolarmente lunga - ogni tanto richiede un po' di tregua alle ginocchia (che lavorano molto di più col monomarcia)

con il senno rivolto al futuro ... 11 km non sono micidiali ma se diventa una cosa regolare pensa ad una bici col cambio!
....................................

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0
« Ultima modifica: Dicembre 01, 2013, 11:31:58 am by occhio.nero »
Federico
Tikit; DahonMuP24; Nanoo; DashP18; BromptonS6L
pedaliamo, pieghiamo, moltiplichiamoci

Offline marcododo

  • assistente
  • ***
  • Data di registrazione: Ott 2011
  • Località: Torino
  • Post: 180
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +5/-0

+Info

  • Last Active:Febbraio 06, 2014, 12:34:55 pm
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #12 il: Ottobre 21, 2011, 10:17:59 am »


Sei hai una buona gamba il problema dell'assenza delle marce è relativo: personalmente non rinuncerei ad averle perchè in piano mi piace poter spingere a velocità discrete, se non devo preoccuparmi delle sudate. La sera quando rientro e non mi devo preoccupare mi capita di raggiungere i 30-35 km/h con la complicità di qualche falsopiano favorevole.
Il rischio è trovarsi con un rapporto troppo agile per andature sostenute e agitarsi tanto per non andare oltre i 20-25 km/h.. anche se potresti sempre considerare di allungare il rapporto, se la gamba lo permette.
Dipende dalle tue priorità: chi mette davanti a tutto il risparmio del peso o la pulizia delle linee è portato a scartare le marce.
Se arrivi dalle MTB la vedo dura a rinunciarvi completamente, a meno che proprio non ti limiti nei percorsi ed usi bici "normali" per affrontare giri più impegnativi.

Secondo voi è possibile poter cambiare corona e pignone in modo da avere un rapporto più duro? Certo che magari nelle saliti si fa più fatica, ma per me che devo fare solo piani mi permetterebbe di far frullare meno le gambe e aver uno sviluppo maggiore
Grazie  Marco

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0
Brompton S6L black

Offline Sbrindola

  • aka Raffaele
  • Global Moderator
  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2011
  • Località: Santena
  • Post: 4582
  • attività:
    100%
  • Reputazione: +219/-1

+Info

  • Last Active:Giugno 22, 2017, 10:19:28 pm
  • Solvitur ambulando (pedalando)
      • Bikes & Co on Pinterest
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #13 il: Ottobre 21, 2011, 01:47:52 pm »
Penso proprio di si: salvo modelli particolari si tratta di componenti abbastanza standardizzati facilmente sostituibili.
Probabilmente potrebbe essere sufficiente cambiare solo il pignone posteriore... considera che anche pochi denti in meno fanno già una bella differenza.

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0

Offline mancio00

  • gran visir
  • *****
  • Data di registrazione: Lug 2013
  • Località: avigliana
  • Post: 1159
  • attività:
    0%
  • Reputazione: +45/-0

+Info

  • Last Active:Aprile 19, 2017, 08:36:54 pm
quante marce sulla pieghevole?
« Risposta #14 il: Agosto 28, 2013, 09:24:32 am »
[STAFF: questi contributi vengono da un'altra discussione ]

Brevemente vi espongo la mia prima vera esperienza di intermodalità:
esco dall'ufficio alla 18,30 e mi accingo verso la stazione, non conosco benissimo la strada in quanto voglio provare a prendere il treno alla stazione successiva guadagnandomi quei 16 km al giorno di esercizio fisico giornaliero.
Se posso esprimermi su questa prima esperienza direi che sono rimasto un pelo deluso, un conto è gironzolare per il centro, un altro è stabilire una tabella e cercare di coprire la distanza fino al traguardo in tempo utile: 8 km in 24 minuti. Naturalmente non ce l'ho fatta impiegandone 4 in più che, per chi pendolarizza, sa che spesso fanno la differenza, ed infatti ho perso il treno.
Un po' di colpa la do a me stesso in quanto non sapendo esattamente la strada, un paio di volte mi sono fermato a chiedere indicazioni, ma penso che una parte di colpa c'è l'abbia avuta la bfold, troppe pedalate per i metri coperti, effetto criceto temuto ed ottenuto.
La mia domanda da cui dipenderà la scelta se pieghevolizzarmi o meno è: la colpa è da imputare a questo modello (e ad altre singlespeed), mentre con quelle con cambio si hanno effetti diversissimi, oppure è abbastanza una prerogativa delle pieghevoli? Scusate se la domanda vi sembra sciocca ma per me è piuttosto importante.
Ciauz


Intanto comincio a rispondermi da solo perché nel frattempo ho incrociato i due ragazzi che scendono nella stazione prima e gli ho fatto una caterva di domande: li ho in invitati a visitare il forum, non ho capito se lo conoscessero già, poi ho guardato e chiesto info sulle loro bici ed i loro tragitti, uno 2 e l'altro 4 km, io sono lo sfigato degli 8.
Uno ha una dahon singlespeed davvero bella, minimalissima, l'altro una tern p9.
Entrambe hanno una corona ben più grossa della bfold in mie mani, in più la p9 col cambio mi ha fatto capire che in certi tratti, il rapporto più lungo non riesce nemmeno a mantenerlo, quindi addio effetto criceto :D
Comunque, il tratto stazione/ufficio, metteteci che sarà leggermente in discesa, il brio mattutino, l'aria frescolina, qualche stradina per tagliare un po', alla fine ci ho messo 6 minuti in meno, cricetando, conto che con una bici con corona maggiore potrei abbassarlo ulteriormente...

Linkback: http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=189.0
« Ultima modifica: Agosto 28, 2013, 09:38:06 am by occhio.nero »
MassimoBrompton S6E Orange Black